IMC AVAS / LibraEsva – Accesso al Pannello di Controllo

Accedere al pannello di controllo di LibraEsva per gestire Quarantine, WhiteList e BlackList

Uno dei servizi offerti dall’antivirus è il monitoraggio dei messaggi archiviati come dannosi e la gestione dei singoli contatti in liste.

Grazie al Pannello di Controllo Libra Esva, infatti, l’utente ha la possibilità di consultare all’occorrenza i messaggi archiviati come in quarantena, e le liste di contatti contrassegnati come sicuri oppure dannosi (whitelist e blacklist).

Come prima cosa l’utente è chiamato ad accedere al Pannello di controllo e consultare la suite di operazioni offerte dal sistema.

a. Se desideri effettuare un controllo complessivo su tutti gli indirizzi mail di un dominio: è chiamato ad accedere al Pannello di Controllo Libra Esva utilizzando le credenziali di amministratore, ricevute al momento della sottoscrizione del servizio Antivirus/Antispam LibraEsva (di norma: nome domino e relativa password).

b. Se invece desideri concentrare l’attenzione su uno specifico indirizzo di posta elettronica: è chiamato ad accedere al Pannello di Controllo indicando come credenziali le stesse della casella di posta che intende analizzare.

Una volta effettuato l’accesso con successo, l’utente ha la possibilità di consultare liberamente la suite di funzioni offerte e rispondere al meglio alle proprie esigenze.

  • Nella la pagina Home iniziale vengono mostrati i report in corrispondenza delle verifiche effettuate giornalmente da Libra Esva sui diversi messaggi di posta. In particolare, vengono mostrati all’utente dati e grafici rispetto ai messaggi bloccati (causa Virus o SPAM) oppure ai messaggi liberi da rischi (Clean, puliti)

  • Nella scheda Quarantine (quarantena) sono presenti tutte le e-mail classificate da Libra Esva (status) come SPAM, HISPAM, Virus o provenienti da caselle di posta o domini in Blacklist. L’insieme, quindi, di tutti i messaggi di posta considerati da Libra Esva “non Clean”.

1.  Cliccando sull’icona con la busta a sinistra sarà possibile vedere tutte le informazioni sull’email, la causa del blocco e lo SPAM score assegnato.

2.  Se si ritiene che una mail in quarantena sia stata bloccata per errore, è possibile rilasciarla nuovamente. Cliccando sull’icona con due frecce gialle l’e-mail verrà inoltrata automaticamente al destinatario. Le e-mail in uno stato di quarantena rilasciate ai destinatari, non verranno contrassegnate come e-mail di SPAM, ma saranno considerate come normali messaggi di posta e classificate come Clean.

      

    • Nella scheda Lists è possibile inserire/eliminare indirizzi e-mail o domini interi in Blacklist o in WhiteList. Secondo le impostazioni generali, tutti gli indirizzi e i domini presenti nella Blacklist verranno sempre bloccati e messi in quarantena, mentre quelli in Whitelist invece verranno sempre recapitati (senza correre il rischio di finire nella quarantena).

    • Cliccando sul bottone New, presente in alto a sinistra in entrambe le tabelle della pagina (Spam Whitelist o Spam Blacklist), è possibile inserire manualmente una casella di posta o un dominio in una delle due liste.

    In questi casi, onde evitare il rischio di errori non graditi, il sistema richiede di specificare alcuni dati essenziali.

    nel campo From Address, l’indirizzo e-mail o il dominio da mettere in Blacklist o Whitelist;

    nel campo To Address, gli indirizzi e-mail dei destinatari verso i quali la regola deve essere attiva.

    Se, inoltre, fosse necessario impostare la regola di white o di black list per il dominio, nel campo “To Address” andrà inserito il solo nome di dominio interessato.

     

    • Una volta creata la regola sarà possibile modificarla:

    a. cliccando sull’icona con la matita gialla

    b. oppure cancellarla cliccando sull’icona col cestino rosso, entrambe presenti a destra della riga relativa alla regola interessata.

    Per eliminare più regole contemporaneamente, è sufficiente selezionarle spuntando la casella a sinistra di ciascuna riga e cliccare sul bottone Delete Selected (icona con il cestino rosso) presente in alto nella tabella